giovedì 19 maggio 2016

NO TAGLIATELLA NO TONIC

Da oggi nego e rinnego anche me stesso.
Questa è una sezione blog legata ad un nuovo progetto che si è impossessato di me e della mia mente malata da qualche giorno e non ne potevo che dare sfogo in queste pagine.

Questa sezione parlerà di Bellezza, quel traguardo fatto di scale e ripide salite verso il raggiungimento di un obiettivo che ci separa dallo stare realmente bene con noi stessi.
Tutti in fondo abbiamo passato o stiamo attraversando un periodo in cui qualcosa è andato storto nella nostra vita.
Quando quel qualcosa va storto, non sai come reagirà il tuo corpo e il tuo fisico all'ennesimo scossone emotivo.
Forse le tue sigarette aumenteranno, o il tuo giro-vita non sarà più quello di una volta.
Non ti vedrai più bello/a come un tempo, non ti sentirai più apprezzato/a da te stesso guardandoti allo specchio, e non ti sentirai forte come un tempo quando cammini per strada.

Ce ne è voluto del tempo prima di "ridurti così", penserai...
"Vero, ma purtroppo non c'era tempo per pensare a me stesso" ti risponderai.
Dovevi per forza combattere le battaglie e gli ostacoli che la vita ti ha messo tra i piedi e quelli, ahimè, non potevano essere evitati.
In una guerra c'è sempre chi sopravvive e chi muore, ma spesso il numero più elevato è quello dei feriti, mutilati per sempre di una parte di loro stessi che non vedranno mai rendere indietro.

Non lasciarti abbindolare dal qualunquismo affermante la tesi che "l'abito non fa il monaco", sono tutte stronzate.
Noi siamo quello che decidiamo di mostrare agli altri: un giudizio a priori della persona viene fatto nei primi 5 secondi di impatto visivo, che vi piaccia o meno.
E alla persona che avete davanti non importerà un fico secco di prendere a braccetto le vostre paranoie passate, ne tanto meno giustificherà la vostra pancetta floscia con un "poverino, è stato un brutto periodo per lui".
Anzi, alla prima occasione non vedrà l'ora di schiacciarvi la testa sotto le scarpe dicendovi se siete ingrassati.
La giungla umana, soprattutto in questo periodo storico di estrema perdita di valori, non vi risparmierà.

A parte il meteo che non ci assiste, siamo vicini al periodo estivo e quindi vicini alla famigerata PROVA COSTUME!!
Ho intenzione di proporvi una sfida in cui io personalmente investirò energia, speranza, forza di volontà e tenacia e vi accompagnerò in questo duro percorso insieme, se qualcuno ne volesse far parte.

A partire da oggi (e per i prossimi 30 giorni), questa sezione accoglierà i miei sfoghi e i miei consigli, su come si può vivere un periodo di TERRIFICANTI PRIVAZIONI ALCOLICHE E CULINARIE per riuscire a rimettersi in forma per la prova costume.

Rinunceremo insieme agli alcolici e ai peccati di gola, ma NON rinunceremo MAI ALL'APERITIVO e a dei sani abbinamenti culinari che ci permetteranno di continuare ancora a godere di tramonti meravigliosi e momenti indimenticabili di convivio.

P.S= Questo esperimento non è un voler impadronirmi di una competenza che non ho.
Non sono nè un dietologo nè un dottore, ma mi sottoporrò a questo duro esperimento legato alla Bellezza fisica e allo star bene con se stessi.

Troverete consigli su come modificare il cibo in maniera sana per saziare anche il vostro sguardo prima che il vostro palato, berrete cose salutari e UNA VOLTA ALLA SETTIMANA vi concederete uno stravizio alcolico.
Ovviamente saprete a chi rivolgervi in caso di astinenza.

Conto alla rovescia. 30, 29, 28, 27...
Andiamo...
Che la "dieta reality" abbia inizio.

Nessun commento:

Posta un commento